Sono venuto alla luce durante il raduno degli Alpini nel 1962 e ringrazio mio padre che è riuscito a raggiungere l'ospedale attraversando una moltitudine di persone in stato di ebrezza.Non sono un musicista e ringrazio immensamente tutte le persone che mi hanno accompagnato, con pazienza e perizia, durante le mie estemporanee ed istintive ''esecuzioni''.Se non avessi incontrato Stefano sarei ancora sulla spiaggia, con la EKO 12 corde, a propiziare incontri tra giovani ragazzi.Sono un individualista ma, grazie alla MBBB, ho capito che in gruppo ci si diverte di più e si raccolgono aneddoti da raccontare  ai nipoti.